La spirale della vita

Annunci

Dio non gioca a dadi

Ho guardato il cuore del cielo, le sue stelle, ho intravisto galassie lontane danzare nelle immensità siderali, ho osservato le albe ed i tramonti di questa terra, lunghe notti, fino a che il cielo diventasse colorato e mostrasse tutto il suo azzurro, ed è stato allora che una lumaca attirata dal fresco del mattino e dalla rugiada primaverile si era attaccata al treppiedi del telescopio, la presi tra le dita, piccolo essere indifeso, poi la guardai meglio e vidi nuovamente tutta la matematica della galassia racchiusa nel suo guscio, mi alzai dallo sgabello e sentivo il fresco vento del mattino sollevarsi in piccoli turbini che trasportavano un pò di polvere e delle foglie, esse volteggiavano allo stesso modo in vortice con curve di apertura esponenziale, sembrava un silenzioso codice una forma di comunicazione, l’arrampicante che era davanti a me si avvolgeva nella doppia elica come accade al nostro DNA, i nodi del legno di cui era composto lo sgabello, un’ampio sciame di nubi lontane, il fumo di un focolare in lontananza ogni cosa saliva e si muoveva a spirale, le onde sonore, le onde luminose, le orbite dei pianeti, le orbite degli elettroni negli atomi, i cicloni, gli alberi, le conchiglie, era il disegno divino dell’universo…

*discussione tratta dal forum di www.forumargonauti.com

 

Tutto ciò che vi è in natura segue la progressione aurea della curva scoperta da “Fibonacci”. Eccheggiarono le celebri parole di Albert Heinstein: Dio non gioca a dadi…assieme ad un commosso senso di rispetto e gratitudine per tutto questo.

Per tutti coloro che non credono basterebbe riflettere in questo modo:

Quando vediamo una roccia granitica ad esempio, allo stato naturale vediamo che è informe, grezza, un enorme sasso spigoloso..
Poi vediamo una statua, un volto, oppure un mattone squadrato per essere utilizzato nell’edilizia… fatti tutti di roccia granitica…
Cosa capiamo da tutto questo? Che il materiale è il medesimo ma nel secondo caso è intervenuta l’intelligenza di qualcuno per modificarlo in quel modo… e questo qualcuno nel nostro caso è l’uomo.  

Nella materia interstellare le cose passano direttamente in un piano di considerazione superiore… Ci sono molecole di materia instabili, volatili, “oscure” come li avete giustamente chiamate e ci sono atomi e molecole specifiche molto diffuse nell’universo come l’idrogeno, e l’ossigeno e quindi l’h2O, l’azoto e il carbonio e quindi le basi azotate…
Se attentamente analizzate scopriamo che obbediscono tutte a particolarissime e delicatissime leggi che noi chiamiamo per convenzione “leggi fisiche” in quanto scoperte dalla nostra intelligenza… dalla nostra fisica…
Tutto ciò vuole dire che la matematica e le leggi fisiche che governano l’universo esistono ed esisteranno con o senza l’uomo. Un atomo se si lega sempre e solo a determinati altri atomi grazie a particolarissimi gradi angolari, ed in determinate condizioni climatiche di temperatura, pressione ecc. ecc. denuncia esplicitamente l’intervento di una intelligenza universale che è intrisa in tutta la materia che compone l’universo…è come se l’universo fosse un’immensa opera d’arte scolpita dall’intelligenza divina…Le fusioni nucleari, le orbite, le forze gravitazionali, …quali altre forze o volontà terrebbero insieme le stelle, le masse, le energie magnetiche se non “leggi fisiche” intelligenti, dettate da un creatore che ha strutturato l’universo con lo scopo di creare moltitudini di stelle con a seguito pianeti il cui compito è quello di riscaldarli ed illuminarli per formare ambienti ospitali e tranquilli in cui si possa sviluppare la vita.

“La Terra potrebbe essere uno dei mille vasi fioriti del grande giardino di Dio”.

Grazie agli amici di  www.forumargonauti.com