Pilot Baba a Roma

PB001_rPB002

VILLA APERTA Villa Medici apre il palazzo, i giardini, le gallerie

villa mediciAccademia di Francia – Villa MediciViale della Trinità dei Monti, 1I municipioda Venerdì 10 Luglio a Domenica 20 Settembre dalle ore 10 alle ore 19

 

Villa Medici scopre i propri tesori. L’Accademia di Francia a Roma apre le porte del palazzo Cinquecentesco di Villa Medici con la mostra Villa aperta, a cura di Neville Rowley, per conoscere la storia e la tradizione di un luogo e al tempo stesso mostrare spazi notoriamente chiusi al pubblico. Parallelamente alla mostra – evento, per tutto il mese di luglio, si terrà la terza edizione di Cinema all’aperto. Quest’anno un programma ancora più denso, che permette di rivedere in pellicola e, nel bellissimo scenario dei giardini i grandi film della storia del cinema, illustrando il tema della musica nel cinema.

Dal 4 al 28 agosto, per la prima volta, il Festival di musica barocca propone, sotto la loggia, un variegato programma barocco con l’obiettivo di esplorare la produzione musicale dell’ambiente aristocratico del Sei e Settecento.
Dal 13 al 31 luglio alle ore 21.00: Cinema in musica.
Dal 13 al 17 luglio “5 Film sull’Opera”: Tosca di Benoît Jacquot, La Bohème di Luigi Comencini, Madame Butterfly di Frédéric Mitterrand, Don Giovanni di Joseph Losey, La Traviata di Franco Zeffirelli.
Dal 20 al 24 luglio “Omaggio a 5 grandi compositori francesi”: Vladimir Cosma, Maurice Jarre, George Delerue, Michel Legrand, Alexandre Desplat.
Il 25 luglio dalle ore 22.00 “La Notte dei pubblivori”, 6 ore di cinema pubblicitario, 360 spot, 54 paesi rappresentati.
Il 27, 28 e 29 luglio “Omaggio a Nino Rota” con la saga dell’estate Il Padrino (parte I, II e III) di Francis Ford Coppola.
Il 31 luglio concerto eccezionale del Traffic Quintet” di Alexandre Desplat “Nouvelles vagues, da Godard a Audiard”.

Contatti:

tel. Académie de France à Rome – Villa Medici 06.67611

sito ufficiale www.villamedici.it

Moby – 20 luglio – Concerto gratis a Piazza del Popolo

Tratto da http://www.romatoday.it/cultura/estate-romana-2009/moby-concerto-gratis-piazza-del-popolo-20-luglio.html

mobySarà Moby a colorare con le sue note la luna del 20 luglio a Piazza del Popolo. L’artista americano infatti chiuderà, con un concerto che inizierà dopo le 24, la manifestazione “La luna ha 40 anni”. Un concerto in cui uno dei profeti della musica elettronica anticiperà i brani del disco”Wait For Me” che uscirà il 26 luglio prossimo.
Il concerto sarà gratuito. Un’occasione da non perdere per ascoltare uno dei più grandi artisti della musica elettronica contemporanea

LA CARRIERA

Moby incide il suo primo disco Time’s Up nel 1990. Le sue performance sceniche contribuiscono positivamente alla sua reputazione. Nel 1991 esce il suo quarto singolo, Go, un inno tecno la cui linea di basso è ispirata allo sceneggiato di David Lynch Twin Peaks. Il successo è immediato: più di un milione di copie vendute fino ad oggi. Nel 1991 Moby fa un remix di Chorus, un successo del gruppo inglese Erasure.
Moby ricade quindi in un relativo anonimato e pubblica numerosi singoli di musica elettronica, a suo nome o con degli pseudonimi vari quali Voodoo Child, Barracuda, UHF, DJ Cake, Lopez e Brainstorm/Mindstorm. Nonostante le sue qualità, il suo album Ambient (1993) passa inosservato. L’album successivo, il primo per la Elektra Records, si intitola Everything is wrong (con la partecipazione di Mimi Goese, storica cantante degli Hugo Largo). Uscito nel 1995, ottiene lo stesso scarso successo del precedente, nonostante un’accoglienza favorevole della critica. Il musicista pubblica quindi Animal Rights nel 1996, preceduto dal singolo controverso That’s when I reach for my revolver. Il ritorno al punk rock disorienta completamente i fan che si aspettavano un disco di musica ambient.
Moby torna quindi all’elettronica con I Like to Score, una raccolta di composizioni, alcune delle quali vengono poi riprese in alcuni film, come il pezzo God Moving Over the Face of the Water che accompagna la scena finale di Heat di Michael Mann.

Nel 1999 Moby lascia Elektra Records e firma con la V2 Records. Nel mese di giugno esce Play, che diventa un successo planetario nel 2000 con più di 9 milioni di copie vendute. Nel 2001 Moby suona assieme a quello che era il suo artista preferito in gioventù, David Bowie. Il giorno del suo compleanno assiste attonito agli attentati dell’11 settembre 2001 dal tetto del suo immobile. Qualche mese dopo è al centro di una polemica con il cantante rap Eminem dopo aver bollato la sua musica come misogina e omofoba.
Il 24 febbraio 2002 l’artista partecipa alla cerimonia di chiusura dei XIX Giochi olimpici invernali a Salt Lake City. Il 14 maggio pubblica l’atteso 18, che contiene i singoli di successo We Are All Made of Stars e In This World, quindi si consacra ad altri progetti, come l’album Baby Monkey che esce con lo pseudonimo di Voodoo Child. Dopo aver partecipato attivamente alla campagna anti-Bush del 2004, torna a lavorare al un nuovo album Hotel, uscito il 14 marzo 2005.
Nel 2006 fa uscire Go – The Very Best of Moby una raccolta dei suoi migliori brani, accompagnata dall’inedito New York New York cantato da Debbie Harry.
Il suo nuovo disco, annunciato il 4 ottobre 2007 sul suo sito moby.com, si intitolerà Last Night, e, a quanto pare sarà un omaggio alla dance degli anni 70 e 80 e trarrà ispirazione dalle dive della disco. Il disco uscirà il 31 marzo 2008 nel Regno Unito, la pubblicazione negli USA è invece prevista per il 1 aprile 2008. Il primo singolo tratto dall’album sarà “Alice”.
Multi-strumentista, Moby suona tastiera, chitarra e basso elettrico. Artista impegnato politicamente, ha sostenuto John Kerry alle elezioni presidenziali del 2004, è cristiano e vegan. Si è spesso battuto per una fruizione libera della musica, scagliandosi contro le sentenze esemplari volte a punire il download illegale.[1] Abita da più di 10 anni a New York e ha fondato una sala da tè TeaNy ove si reca di frequente.
Nel 2008 lancia Disco Lies con un nuovo video e partecipa al nuovo album della cantante francese Mylène Farmer con la traccia “Looking For My Name”. L’americano aveva già cantanto con la bella rossa francese nel 2006 nella traccia del suo best of Slipping away (Crier la vie).

Subsonica, il 27 giugno a RockinRoma

subsonica Saranno i Subsonica ad aprire la stagione dei concerti all’ippodromo delle Capannelle. Quest’anno il loro tour si colorerà di verde, grazie all’adesione della band alla campagna di Legambiente “Per il clima contro il nucleare”. Durante i concerti dei Subsonica, Legambiente organizza dei presidi vicino a palco. L’obiettivo dell’unione tra Subsonica e Legambiente è quello di divulgare la conoscenza sugli stili di vita a basse emissioni di CO2 nel rispetto dell’ambiente.L’inizio dello spettacolo è previsto per le 21.30, mentre l’apertura porte sarà alle 18.
Oltre al loro sound e la forza dell’esibizione live della band torinese, un prezzo decisamente a portata di mano fa da ciliegina sulla torta della serata.
Il costo del biglietto è di 10 euro + prevendita.

Le prevendite sono disponibili su
ticketone.it
greenticket.it
amit.it
ticket.it
listicket.it

DJ Tiësto in concerto a Roma

dj-tiesto_1_2Venerdì 26 giugno 2009, lo Spazio Roma di via di Tor di Quinto, ospiterà uno degli eventi musicali più attesi della stagione estiva. Per la prima volta, dopo Milano, si esibirà a Roma, dal vivo, Tijs Michiel Verwest, conosciuto in tutto il mondo come Dj Tiësto. E’ del 2007 il suo ultimo album “Elements Of Life” che vende 72.000 copie nel solo primo mese di uscita e ottiene una nomination ai Grammy come “Best Electronic/Dance Album”. Seguono un tour mondiale, la residenza estiva nel nell’enorme Privilege Club di Ibiza  e il  titolo di “Best Global Dj” assegnatogli agli International Dance Music Award. Per il settembre del 2009 è prevista l’uscita del nuovo album, che sarà presentato in anteprima in questo tour estivo.


Prevendita 33 euro. 

<!– –>Info:
www.tiestoroma.com

Luogo
Presso Spazio Roma
Indirizzo Viale Tor di Quinto 57/B, 00100 Roma
Città Roma

Roma Motor Show

layout-RMS-09-orizz-LowResRoma Motor Show 2009: i Motori “suonano” all’Auditorium!

Dopo quasi mezzo secolo al Pincio, e più di due lustri al Foro Italico, ci prepariamo a vivere una nuova sfida: ridare il giusto slancio al mercato in una nuova e ancor più prestigiosa location per il Roma Motor Show, quella dell’Auditorium – Parco della Musica.

Il Roma Motor Show vanta una lunga tradizione soprattutto perché ha saputo rinnovarsi nel tempo superando il traguardo dei 60 anni. Oggi, in un 2009 particolarmente critico ed incerto per il mercato automobilistico, abbiamo deciso di dare un segnale forte di miglioramento necessario per uscire dalla crisi e segnare una svolta.

Il Foro Italico, sede delle ultime edizioni della manifestazione, vive ora un periodo di ristrutturazione dovuta ai numerosi cantieri a cielo aperto in vista dei Mondiali di Nuoto. Pertanto si è reso necessario trovare una sede adeguata ad un evento tra i principali della primavera romana, il Roma Motor Show. Non un’area qualsiasi ma uno spazio espositivo di qualità, ricco di servizi, in pieno centro di Roma, che permettesse di ospitare il tradizionale “Salone a cielo aperto” della Capitale mantenendone inalterate le sue caratteristiche peculiari.

Tutto questo è possibile all’Auditorium – Parco della Musica, una suggestiva e prestigiosa struttura già sede di eventi di livello internazionale come il Festival del Cinema, che ospiterà dunque a giugno 2009 il rinnovato Roma Motor Show ovvero la 54ma “Mostra Internazionale di Eleganza delle Automobili e dei Veicoli a Motore”, un mix tra  il “sound originale” del Pincio e nuove e inedite “sonorità”!

A questo punto non vi resta che seguirci in questa esclusiva avventura per scoprire tutte le novità in programma e fare con noi il salto di qualità da questo inedito trampolino di lancio!

Roma Motor Show
54ma “Mostra Internazionale di Eleganza delle Automobili e dei Veicoli a Motore”
5 – 6 – 7 giugno 2009
Auditorium – Parco della Musica

INGRESSO GRATUITO!!

 

per ulteriori informazioni http://www.romamotorshow.it/motorshow2007-2008/home1.htm

I Templari Setta Esoterica – Filosofia e segreti dell’ordine del tempio

i_templari_setta_esotericaVenerdì 22 maggio, alle 20.30

Presso la libreria Aseq in Via dei Sediari 10, Roma

Relatrici: Domenico Lancianese

I Templari Setta Esoterica
Filosofia e segreti dell’ordine del tempio
di Domenico Lancianese
Edizioni Atanòr

Sarà presente l’autore.

I Templari furono veramente degli eretici o degli illuminati alla ricerca della salvezza sui perigliosi sentieri della via del guerriero?
Mistero, Tradizione e Gnosi sono i cardini di questo viaggio appassionante alla scoperta degli aspetti più intimi e occulti del misterioso e potente Ordine dei Cavalieri Templari. Con una ricerca accurata e rigorosa l’autore tenta di penetrare e svelare le origini, la natura e la spiritualità di questa Istituzione medievale che tanto incise sull’ evoluzione socio-politica dell’Europa.
Questo libro, carico di suggestioni, apre sulla questione templare strade straordinariamente interessanti oltre che cariche di intenso fascino «a dispetto di coloro che vorrebbero escludere dalle vicende terrene del glorioso Ordine le categorie del mistero, della Tradizione e della Gnosi».

Domenico Lancianese, laureato in Scienze economiche e commerciali, saggi sta e ricercatore di storia medievale, da oltre un decennio ha rivolto i suoi studi e le sue ricerche al misterioso Ordine dei Cavalieri Templari e alla Massoneria.
L’autore collabora con l’Istituto di Storia dell ‘Università degli Studi di Urbino, con la Deputazione di Storia Patria per le Marche, con la Fondazione Federico II di Jesi, con l’Accademia Georgica di Treia e dirige la collana editoriale “Templari e Rosacroce” della Casa Editrice Atanòr; ha pubblicato articoli e saggi e tenuto conferenze sia in Italia che all’estero.
Tra le sue opere: I Templari e la missione segreta, Nerbini Firenze 2006; Un Templare in America, Maprosti & Usanti, Roma 2006; Federico II e i Templari, Maprosti & Usanti, Roma 2006; I Templari e l’interrogatorio di Chinon, Maprosti & Usanti, Roma 2006; I Templari e la Massoneria, Atanòr, Roma 2007.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti (60).

Per qualsiasi ulteriore informazione, è possibile contattarci direttamente allo 06 6868400 oppure, via email, all’indirizzo info@aseq.it