La profezia di Celestino

Annunci

Cos’ è la materia?

luce_divinaPer te che credi che esiste solo ciò che vedi. Per te che non vedi oltre ciò che credi. Ciò che stai per leggere è importante. Non fare come al solito. Non fare finta di niente. Fermati un secondo e rifletti. Stavolta è la scienza che parla, non un santone, un predicatore o un illuminato qualsiasi.E’ la tua cara Scienza. Ciò che stai per leggere è un pezzo tratto da “Il Tao della Fisica”, di Fritjof Capra.

“Oggi, noi sappiamo per certo che la materia e’ composta da gruppi quantici di luce. Ossia, che i fotoni – ed altre particelle energetiche – formano gli atomi, che sono i mattoni ultimi dell’universo conosciuto. Piu’ del novanta per cento della sostanza elettromagnetica che li costituiscono e’ racchiusa nel nucleo dei medesimi. Il quale contrasta – con la propria attrazione – la forza  degli elettroni che gravitano attorno ad esso.
Viene detto, con illuminata intuizione,  che l’immensa velocita’ di rotazione degli elettroni, attorno al loro nucleo, provoca la  sensazione   generale di durezza e di solidita’ della materia. Resta, comunque, dichiarato e documentato che ogni  corpo celeste, compresa la terra ed i suoi componenti – coscienti ed inerti che siano – non e’ altro che luce, la cui trama si articola nei giochi e nei chiaroscuri che la fisica moderna delle particelle ha, abbastanza a fondo, studiato e scoperto. I cinque sensi dell’uomo fanno parte di questa grande e complessa giostra di vita planetaria, solare e cosmica.”

 

Dio non gioca a dadi

Ho guardato il cuore del cielo, le sue stelle, ho intravisto galassie lontane danzare nelle immensità siderali, ho osservato le albe ed i tramonti di questa terra, lunghe notti, fino a che il cielo diventasse colorato e mostrasse tutto il suo azzurro, ed è stato allora che una lumaca attirata dal fresco del mattino e dalla rugiada primaverile si era attaccata al treppiedi del telescopio, la presi tra le dita, piccolo essere indifeso, poi la guardai meglio e vidi nuovamente tutta la matematica della galassia racchiusa nel suo guscio, mi alzai dallo sgabello e sentivo il fresco vento del mattino sollevarsi in piccoli turbini che trasportavano un pò di polvere e delle foglie, esse volteggiavano allo stesso modo in vortice con curve di apertura esponenziale, sembrava un silenzioso codice una forma di comunicazione, l’arrampicante che era davanti a me si avvolgeva nella doppia elica come accade al nostro DNA, i nodi del legno di cui era composto lo sgabello, un’ampio sciame di nubi lontane, il fumo di un focolare in lontananza ogni cosa saliva e si muoveva a spirale, le onde sonore, le onde luminose, le orbite dei pianeti, le orbite degli elettroni negli atomi, i cicloni, gli alberi, le conchiglie, era il disegno divino dell’universo…

*discussione tratta dal forum di www.forumargonauti.com

 

Tutto ciò che vi è in natura segue la progressione aurea della curva scoperta da “Fibonacci”. Eccheggiarono le celebri parole di Albert Heinstein: Dio non gioca a dadi…assieme ad un commosso senso di rispetto e gratitudine per tutto questo.

Per tutti coloro che non credono basterebbe riflettere in questo modo:

Quando vediamo una roccia granitica ad esempio, allo stato naturale vediamo che è informe, grezza, un enorme sasso spigoloso..
Poi vediamo una statua, un volto, oppure un mattone squadrato per essere utilizzato nell’edilizia… fatti tutti di roccia granitica…
Cosa capiamo da tutto questo? Che il materiale è il medesimo ma nel secondo caso è intervenuta l’intelligenza di qualcuno per modificarlo in quel modo… e questo qualcuno nel nostro caso è l’uomo.  

Nella materia interstellare le cose passano direttamente in un piano di considerazione superiore… Ci sono molecole di materia instabili, volatili, “oscure” come li avete giustamente chiamate e ci sono atomi e molecole specifiche molto diffuse nell’universo come l’idrogeno, e l’ossigeno e quindi l’h2O, l’azoto e il carbonio e quindi le basi azotate…
Se attentamente analizzate scopriamo che obbediscono tutte a particolarissime e delicatissime leggi che noi chiamiamo per convenzione “leggi fisiche” in quanto scoperte dalla nostra intelligenza… dalla nostra fisica…
Tutto ciò vuole dire che la matematica e le leggi fisiche che governano l’universo esistono ed esisteranno con o senza l’uomo. Un atomo se si lega sempre e solo a determinati altri atomi grazie a particolarissimi gradi angolari, ed in determinate condizioni climatiche di temperatura, pressione ecc. ecc. denuncia esplicitamente l’intervento di una intelligenza universale che è intrisa in tutta la materia che compone l’universo…è come se l’universo fosse un’immensa opera d’arte scolpita dall’intelligenza divina…Le fusioni nucleari, le orbite, le forze gravitazionali, …quali altre forze o volontà terrebbero insieme le stelle, le masse, le energie magnetiche se non “leggi fisiche” intelligenti, dettate da un creatore che ha strutturato l’universo con lo scopo di creare moltitudini di stelle con a seguito pianeti il cui compito è quello di riscaldarli ed illuminarli per formare ambienti ospitali e tranquilli in cui si possa sviluppare la vita.

“La Terra potrebbe essere uno dei mille vasi fioriti del grande giardino di Dio”.

Grazie agli amici di  www.forumargonauti.com

 

 

 

 

 

 

Il fattore Maya

Martedì 12 maggio, alle 20.30  presso la libreria Aseq

Via dei Sediari 10, roma

Relatrice: Fiorella Capuano

Il Fattore Maya
La Via al di là della Tecnologia
di Argüelles Josè
Wip Edizioni

il_fattore_mayaIl fattore Maya – La via al di la’ della Tecnologia. Pubblicato negli USA nel 1987, la versione italiana ha dovuto attendere il 1999. Capolavoro e long-seller del Prof. José Argüelles, che ha dedicato la sua vita allo studio dei codici matematici e dei calendari dei Maya, la misteriosa civiltà della Mesoamerica che incarna alla perfezione il mito della civiltà perduta, affascinante ed enigmatica. Lo Tzolkin, che per decenni era rimasto il “misterioso calendario sacro” dei Maya, nell’analisi di Argüelles diventa il Modulo Armonico, la matrice galattica, la tabella di tutte le permutazioni energetiche possibili in questa zona del sistema – il terzo pianeta a partire dal Sole. E quello che così a lungo – nell’analisi di archeologi e storici ufficiali – era rimasto un popolo misterioso, incomprensibile, sanguinario e superstizioso, “ossessionato dal tempo”, incapace di praticare l’agricoltura (cosa ci faceva dunque con un dio del mais?) e la metallurgia (e allora i teschi di cristallo, gli specchi di ossidiana, come furono realizzati?), che non conosceva la ruota (né disponeva, d’altra parte, di animali da traino…), diventa la civiltà dei maestri dell’armonia cosmica e del viaggio nel tempo, dei divinatori celesti, che effettuarono le calibrazioni armoniche di questo pianeta con una precisione assoluta, che ancor oggi ci lascia sbalorditi. Maya è dappertutto: è la madre del Buddha, è la più luminosa delle Pleiadi (da cui prese il nome la dea greca della primavera e, in seguito, il mese di Maggio), in tutto l’Oriente è il velo dell’illusione che ci separa dalla verità; nei Veda è il nome di ‘una tribù di grandi navigatori’, ed è la radice originaria della parola latina maiestas. Maya non è il nome di un popolo vissuto in determinate coordinate spazio-temporali (la Mesoamerica tra i secoli I e X). Maya è uno stato di consapevolezza, una condizione dell’essere, un flusso di coscienza galattica, una visione della realtà. Chi è in grado di collegarsi a questo stato di coscienza è Maya a prescindere dalle coordinate spazio-temporali in cui si trova – è un Maya galattico. Lo studio dei codici matematici della quarta dimensione (che è il tempo) trasmessici dai Maya storici raggiunge con Argüelles vette di straordinaria brillantezza, fino a farci assaporare la magia dei maestri dell’armonia, la matemagica che è alla base del viaggio nel tempo, la destrezza dei divinatori del calendario, e la ricchezza della visione che è alla base della loro cosmovisione, in cui “il tempo non è denaro, il Tempo è Arte”.

Fiorella Capuano, avvocato, consulente familiare e sul benessere psico-relazionale, musicoterapeuta.
Esperta sulla Nuova Legge del Tempo. Integra le tecniche che utilizzano il Suono, la Luce e il Tempo come Coscienza. Esperta in Cromopuntura, sul suono delle Campane di Cristallo, in Bilanciamento Craniosacrale.
Coordinatrice e facilitatrice in Italia del Movimento Mondiale di Pace per il Cambio del Calendario delle Tredici Lune. Fiorella Capuano è stata ospite in programmi televisivi: Il Sogno dell’Angelo di Catherine Spaak; Stargate condotto da Roberto Giacobbo, citata piu volte nel suo ultimo libro sul 2012.
I suoi articoli ed interviste sono pubblicati in diversi quotidiani e riviste come La Repubblica, Salute,  Nuova Era. Invitata a partecipare in molte conferenze e convegni internazionali.
Relatrice più volte all’Università di Roma, “La Sapienza”, presso la Regione Lazio e al Mandir della Pace “Oriente incontra l’Occidente”. Fondatrice del Giardino di Pace del Nuovo Tempo per la Riabilitazione della Mente Naturale.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti (60). Presso libreria Aseq, via dei Sediari 10, roma

Per qualsiasi ulteriore informazione, è possibile contattarci direttamente allo 06 6868400 oppure, via email, all’indirizzo info@aseq.it

La malattia mortale

saggezza4Ti sei mai chiesto cosa ti manca? Ti sei mai chiesto cosa stai cercando? In questi giorni hai visto gente morire improvvisamente, gente privata entro pochi secondi di tutti i propri averi. Hai visto costruzioni enormi sbriciolarsi su se stesse come castelli di sabbia. Hai visto gente piangere per i propri cari. Hai visto la disperazione nei loro volti.

 

Ti sei chiesto il perché?

 

Sì, sono sicuro che tu l’abbia fatto. Ma chiedersi il perché non basta. Bisogna esigere da se stessi una risposta. Ecco il mio appello. Te lo rivolgo con tutto l’ amore e il distacco possibile: svegliati!! Esigi da te stesso una risposta ora. Non perdere tempo, non ne hai. L’ esistenza è così appesa ad un filo che perdere altro tempo sarebbe un grave errore. Non attendere la prossima scossa interiore. Abbi ora il coraggio di chiedere e di cercare. Smettila di adattarti alle situazioni, smettila di farti condizionare dalla tua famiglia,dai tuoi amici, da te stesso. Buttale via tutte queste cose antiche. Ci sei solo tu, ed hai un immenso bisogno di capire. Prendine atto, ed inizia a cercare. Fallo ora. Vedrai che tutte le risposte arriveranno. Vedrai che tutto l’ Universo ti ascolterà.

Non avere pregiudizi però. E non lasciare che gli altri ti indichino la via. Tutti noi abbiamo un organo attraverso il quale possiamo percepire la Verità. Quest’ organo è il cuore. Apri il tuo cuore, rendilo puro da tutto ciò con cui l’ hai inquinato fino ad ora. Apri la tua mente, perché essa funziona solo se è aperta. Se riuscirai a fare questo, a quel punto sentirai una voce, un istinto. Seguilo, e stà sicuro che non sbaglierai. Non hai bisogno di niente e di nessuno. E hai tanta voglia di capire. Mettiti in viaggio. Adesso.

Prendi te stesso e incamminati sul sentiero della conoscenza. Non è necessario diventare un mostro di erudizione. La cultura non è conoscenza.  Ad un certo punto ti sembrerà che stai perdendo tutte le tue certezze. Non avere paura, non hai nulla da perdere.

Questo è il mio appello. Accoglilo nel tuo cuore.

 

L’ ignoranza è la malattia mortale. Fà che tu possa sconfiggerla.

 

Diego

Voglio

Voglio immergermi nell’ Oceano di Conoscenza

Voglio risuonare col suono dell’ Universo

Voglio ritrovare i pezzi mancanti della mia anima

Voglio trovare il centro del mio cerchio e lì rimanere

Voglio vivere per essere, fino al giorno in cui non smetterò di volere

 

                                                                                Diego

energia