Lo yoga di Patanjali

“Il sistema Yoga di Patanjali è conosciuto quale “Sentiero dagli Otto Passi”. Essi sono:

1) Yama, o condotta morale. I comandamenti di Yama sono i seguenti: non recar danno agli altri, non mentire, non rubare, non accettare doni (che comportano obblighi), non desiderare la roba altrui.

2)Niyama, osservanze religiose, ovvero: purezza del corpo e della mente, contentezza in ogni circostanza, autodisciplina, studio di se stessi, devozione a Dio e Guru.

3)Asana (posizioni Yoga).

4)Pranayama (controllo del prana attraverso il respiro).

5)Pratyahara (ritirare i sensi dagli oggetti esteriori).

6)Dharana (concentrazione).

7)Dhyana (meditazione).

8)Samadhi (esperienza della supercoscienza).

Questo è l’ Ottuplo Sentiero che porta alla mèta ultima, in cui lo Yogi conosce la Verità al di là di ogni concetto intellettuale.


Annunci

Cos’è il Raja Yoga?

patanjali

I principi del Raja Yoga sono stati enunciati da Patanjali nei i suoi “Yoga Sutras”. Nei suoi aforismi,Patanjali divide il Raja Yoga in otto stadi:

  1.  Yamas, le cinque adempienze con il mondo esterno

  2.  Niyamas, le cinque osservanze con la propria dimensione interiore

  3.  Asanas, le posizioni per dare solidità e forza all’ organismo fisico

  4. Pranayama, il controllo dell’ energia vitale e della parte emotiva 

  5. Pratyahara, il dominio e il superamento degli organi dei sensi 

  6. Dharana, la concentrazione fissa e l’ attenzione della mente 

  7. Dhyana, la meditazione o dominio completo della mente 

  8. Samadhi, o supercoscienza cosmica, l’ aspetto trascendentale e e liberativo più alto e realizzante.

Vedremo prossimamente in maniera più approfondita gli stadi di Yama e Niyama

Yoga sutras #13,libro secondo

karma1

 

 

 

 

Finché‚ la radice permane, il karma si adempie in rinascite, tramite le classi sociali, la lunghezza della vita e il tipo di esperienze che si vivranno.

                                                                                                   Patanjali